Com’è la vita nella città più nevosa del mondo,

 

dove si guida tra muri di neve alti 8 metri e bisogna spalare 3 volte al giorno.

 

1.    La costruzione nel porto poi diventato città fu iniziata durante il primo periodo Edo in Giappone, ed è stata nominata città di Aomori nel 1624.

2.   La città ospita ora oltre 279.000 persone e viene annualmente sepolta dalle nevicate più pesanti di tutto il mondo, secondo AccuWeather.

3.   La sua posizione nel nord del Giappone

4.   direttamente sulla costa rende la città esposta a nevicate che sono più pesanti che in qualsiasi altra parte del mondo.

5.   Arriva così tanta neve qui perché è un’area incastonata tra le montagne Hakkōda e le rive della baia di Mutsu.

6.   I venti si scontrano mentre escono dalle montagne e dal mare, creando molte nuvole molto rapidamente.

7.   Le precipitazioni che derivano dalle nuvole si trasformano in neve invece che pioggia a causa delle fredde temperature invernali: la massima da dicembre a febbraio non sale più di 3-4 gradi.

8.   La città ha una media di otto metri – di neve all’anno, soprattutto tra novembre e aprile.

9.   Questo è oltre 3 metri in più rispetto al secondo classificato, Sapporo, in Giappone, che ha una media di quasi 5 metri di neve all’anno.

10.                    Guidare ad Aomori a volte sembra di guidare tra i ghiacciai.

11.                    Attraverso Aomori passano tratti della strada nazionale, la Gold Line Hakkoda-Towada, che vengono chiusi ogni inverno. Prima di riaprire intorno ad aprile, una squadra di spazzaneve come quella in basso, i bulldozer e gli spartineve trascorrono quasi un mese a ripulire l’autostrada dalla neve di un intero inverno.

12.                    Dato che questi spazzaneve lavorano con tanta polvere, finiscono per creare un epico corridoio di neve con muri a volte alti 8 metri.

13.                    Il tunnel della neve è così imponente che i visitatori arrivano ogni anno a camminare otto chilometri attraverso il corridoio lungo la Gold Line Hakkoda-Towada prima che l’autostrada venga riaperta.

14.                    Su più strade locali e strade cittadine, i residenti possono o spalare la neve da soli o trovare un appaltatore per fare il lavoro per loro.

15.                    Spalare la neve può sembrare un ciclo senza fine in Aomori. “Spalare neve la mattina, a mezzogiorno e la notte è da mettere nel conto”, recita Aomori Unearthed, una rivista prodotta dalla città. “Per quanto spali, non posso tenere il passo”, ha detto un residente all’autore Anthony Rausch.

16.                    Alcuni in Giappone credono che spalare o rimuovere la neve dovrebbe essere considerato esercizio piuttosto che lavoro faticoso. Ad esempio, la Japan José Size Association suggerisce gli accorgimenti e le migliori pratiche per trasformare la rimozione della neve in un allenamento, compreso il riscaldamento e come spalare correttamente.

17.                    Alcuni marciapiedi cittadini, tuttavia, sono riscaldati, il che li mantiene relativamente liberi da neve e ghiaccio. Nel 2002, la città ha installato un sistema di pozzi e pompe di riscaldamento elettrico per un totale di circa 700 metri quadrati.

18.                    Anche con tutti i diversi sistemi di rimozione della neve, molte strade cittadine sono ancora spesso coperte di neve e fango durante l’inverno. Le organizzazioni locali raccomandano di indossare scarpe con suolo ben aderenti per camminare durante la stagione.

19.                    Le strade nella zona circostante diventano così innevate durante le tempeste che le persone sono costrette a lasciare le loro auto sull’autostrada.

20.                    A causa delle piccole dimensioni della popolazione, il sistema di trasporto pubblico di Aomori è meno esteso come infrastrutture di quello di Tokyo e di altre grandi città.

21.                    Per viaggiare in giro per la prefettura, puoi salire sul treno alla stazione di Aomori.

22.                    Oppure, se vuoi ammirare la vista panoramica della campagna innevata, puoi viaggiare nostalgicamente su un treno a stufa, chiamato così apposta per via della stufa panciuta che riscalda le sue carrozze.

23.                    Dalla città di Aomori, è possibile prendere la linea Ou della compagnia ferroviaria East Japan fino alla stazione Tsugaru Goshogawara. Lì, puoi salire a bordo del vecchio treno passeggeri per una corsa di una ventina di km attraverso una delle zone circostanti la città.

24.                    I passeggeri possono sedersi proprio davanti alla stufa per riscaldarsi……

25.                    che deve essere continuamente alimentata e curata per assicurarsi che continui a bruciare.

26.                    Mantenere i binari puliti è un compito cui attendere in maniera costante che coinvolge il lavoro sia di aziende governative sia di volontari indipendenti, senza contare un piccolo aiuto da parte della tecnologia.

27.                    Un sistema di irrigazione che utilizza acqua calda mantiene il Tokyo -Aomori Shinkansen – un treno ad alta velocità gestito dalla compagnia ferroviaria East Japan – sui binari, tenendo lontano neve e ghiaccio. La società ha detto a Insider che pompa acqua dai fiumi locali attraverso il sistema e poi raccoglie l’acqua in seguito per continuare a riutilizzarla.

28.                    La compagnia ferroviaria East Japan ha dichiarato a Insider che ai dipendenti non è consentito entrare nell’area dei binari dell’alta velocità, ma aiutano a spazzare via la neve dai treni stessi.

29.                    Mentre c’è la possibilità che tu possa essere bloccato dalla neve e a bordo del tuo treno …

30.                    … ripulire le banchine ferroviarie e le piste dell’aeroporto è un compito che in quella zona sembrano aver imparato alla perfezione. Il vicino aeroporto di Aomori, ad esempio, ha messo insieme un team di spazzaneve dedicato a garantire che le piste siano sicure per il decollo e l’atterraggio.

31.                    La squadra è conosciuta come White Impulse. Una formazione di 38 veicoli di spazzaneve, spartineve, spruzzatori antigelo e altri veicoli più piccoli vengono inviati allo stesso tempo, e il team pulisce la pista dell’aeroporto, la via di rullaggio e il piazzale entro 40 minuti ogni volta.

32.                    Un team manager ha dichiarato al Japan Times che il processo di rimozione è stato messo a punto nel corso di decenni, evolvendosi in base alle esigenze degli aerei e alle nevicate.

33.                    I membri del team lavorano su White Impulse solo da novembre a marzo – i mesi nevosi. In bassa stagione, molti di loro pare siano contadini.

34.                    Tuttavia Aomori è conosciuta per qualcosa di più della semplice neve.

35.                    La regione è famosa come produttrice di sake, che potrebbe aiutarti a mantenerti caldo …

36.                    … i frutti di mare …

37.                    … e, una volta che la neve si scioglie, puoi aspettare con ansia la stagione delle mele giapponesi. La regione è stata definita “la capitale delle mele del Giappone”.

38.                    Toki è una varietà ibrida del frutto coltivata ad Aomori.

39.                    Durante l’inverno, Aomori è una popolare destinazione turistica. La gente viene da ogni parte per visitare le stazioni sciistiche.

40.                    Ci sono anche molti templi e castelli da visitare in tutta la prefettura di Aomori.

41.                    Se riesci ad attraversare la neve e ad arrivare in un ristorante, potresti provare un piatto famoso: la seppia danzante. Sì, agita i suoi tentacoli su tutto il piatto proprio appena sei pronto a mangiarlo!

42.                    Anche se può sembrare piuttosto crudele mangiare un animale ancora in movimento, il pesce non è tecnicamente vivo – lo chef rimuove il cervello durante il processo di preparazione.

43.                    La danza è più una reazione chimica dei muscoli alla salsa di soia che i commensali riversano sul mollusco.

44.                    La reazione della corrente elettrica che attraversa ancora il tessuto del pesce alla salsa di soia fa sì che i tentacoli passino da così …

45.                    … a così in pochi secondi.

46.                    Aomori è anche nota per le sue capesante a causa delle acque gelide circostanti in cui vivono questi molluschi. Il curry di capesante – o Hotate – con riso è un piatto tradizionale.

47.                    Alla prima asta di pesce del mercato Tsukiji del 2013, un tonno rosso fu venduto per un prezzo record di $ 1,8 milioni, un prezzo molto più alto del record precedente, di $ 646.000.

48.                    Il grande pesce del 2013, di 489 chili, proveniva da Oma Aomori, a circa due ore di auto dalla città di Aomori. Si dice che il tonno rosso proveniente da Oma sia il migliore del mondo.

49.                    Le persone di Aomori hanno la possibilità di mangiare il tonno rosso scandalosamente costoso all’Oma Super Tuna Festival annuale di ottobre.

50.                    I pescivendoli lo puliscono e lo affettano proprio davanti al pubblico e lo servono per un costo relativamente basso.

51.                    Come area agricola, Aomori ha sempre posto l’accento sia sulla pesca …

52.                    … che sull’agricoltura.

53.                    L’arte ‘da risaia’ combina la vocazione agricola della città e l’amore per l’arte in qualcosa che tutti possono vedere.

54.                    I coltivatori di riso hanno iniziato a realizzare immagini simili a pitture nelle risaie piantando piante di riso di diversi colori in determinate aree.

55.                    Da giugno a ottobre, puoi anche fare un tour e vedere tutte le opere della stagione esposte. Alcuni sono più tradizionali nella loro immagine …

56.                    … altri celebrano la cultura pop.

57.                    Sebbene l’estate ad Aomori offre festival come il colorato Aomori Nebuta Festival …

58.                    … anche l’inverno ha la sua dose di eventi.

59.                    C’è anche il festival Hirkiki Castle Yuki-Doro, che porta le persone al castello a camminare attraverso un’esposizione di luci e lanterne fatte di neve.

60.                    Diversi artisti locali costruiscono la propria interpretazione di una lanterna di neve per il festival, che offre a tutti i visitatori molte opere d’arte da guardare.

61.                    Festival e artisti della neve possono far sembrare tutto un meraviglioso paese delle meraviglie, ma il paesaggio e la natura possono bastano da soli.

62.                    L’inverno in città e nelle aree circostanti può essere estremamente rigido, ma anche in quelle condizioni estreme si possono fare foto straordinarie. Basta guardare questa brina ghiacciata – lo strato di ghiaccio che si ispessisce causato dal congelamento rapido dell’umidità proveniente da un oggetto – sugli alberi.

63.                    Ci sono anche alberi lungo le vicine montagne Hakkoda che vengono sepolti nella neve e nel ghiaccio durante l’inverno che sono diventati famose come “sculture di gelo d’argento” o “mostri di neve”.

64.                    Questo fenomeno prende il nome dalle forme inquietanti degli alberi innevati, ed è una popolare attrazione turistica nel nord del Giappone.

65.                    I visitatori possono prendere una funivia e sciare o fare snowboard, oppure fare un tour a piedi attraverso giganteschi cumuli di neve bianchi e dall’aspetto mostruoso.

66.                    Sebbene sia chiaro che la neve può sicuramente essere una seccatura nella vita di tutti i giorni …

67.                    … produce anche un paesaggio naturale bellissimo e unico.